Percorso teorico e pratico di viticoltura biodinamica professionale (prima parte)

Il Percorso teorico e pratico si svolgerà presso la Fondazione Le Madri (Rolo) e presso l’azienda Corte d’Aibo (Monteveglio).

Questo il programma didattico della prima parte:

Fondazione le Madri – Rolo – 4 dicembre

Il senso della viticoltura biodinamica nella gestione sostenibile dell’azienda agricola: gli strumenti primari
Argomenti trattati: attualità dell’agricoltura biodinamica in un contesto di storia della scienza. L’organismo agricolo attraverso lo studio di casi pratici di aziende viticole che lavorano con l’organismo agricolo. L’importanza della sostanza organica vista come capitale spirituale ed economico: strategie concrete per il suo incremento e tutela. Comprensione dell utilizzo del preparato 500 e 500P nella gestione del vigneto biodinamico, risultati concreti e analisi scientifichedell’uso del 500, scienza del suolo applicata alla viticoltura biondinamica

Corte d’Aibo – Monteveglio – 5 dicembre

Visione strategica del vigneto biodinamico: dall’impianto, gestione delle giovani piante e delle piante adulte.
Argomenti trattati: analisi attenta delle opzioni al momento del nuovo impianto, propagazione delle piante, cura del legno e impostazione della potatura, fisiologia dei flussi vascolari e della nutrizione della vite. Tutti questi aspetti saranno osservati e analizzati nel caso specifico e pratico dell’azienda ospitante.

Dettagli

Da: 

venerdì, 4 Dicembre 2020

A: 

sabato, 5 Dicembre 2020
Luogo: Fondazione le Madri – Rolo (RE) – Corte d’Aibo

Richiedi l'iscrizione